giovedì 22 novembre 2012

Pensieri vari

Questo scontro armato tra Israele e Hamas ha lasciato su di me dei pensieri e delle emozioni molto forti.
Eccone qualcuno, senza ordine ne logica:
- la paura delle bombe è stata niente al confronto con la paura che mi ha dato tutto l'odio verso Israele
- proteggere i figli! per un genitore è normale, ma in queste situazioni è difficile
- una volta le guerre le perdevano chi aveva perdite maggiori, oggi più morti hai in casa più la guerra mediaticamente la vinci. Non importa quanto cattivo sei o se porti dei valori sbagliati, più ti fai vedere debole più l'opinione pubblica ti appoggerà.
- dopo 8 giorni di massacro di uomini, soldi e reputazione si è al punto di prima: Hamas governa Gaza e darà  aiuto a chi vuole (cioè ai propri sostenitori), tra qualche mese qualche fanatico più fanatico di Hamas farà un attentato, Israele reagirà (come nel suo diritto) e via il carosello inizia
- sono stanco di fare il gioco dell'uovo e della gallina su chi abbia iniziato prima tra Israele e i Palestinesi, tra un po' si darà la colpa a Sansone di aver distrutto un loro tempio.
- mi ha fatto schifo, ma proprio schifo i commenti su Israele da gente ignorante e oltranzista che ha paragonato Israele ai nazisti, senza un minimo di ragionamento storico. Va bene criticare ma questo massimalismo mi ha fatto schifo!
- anche se una certa sinistra ha detto delle immani cavolate, rimango di sinistra.
- la prima sirena di Gerusalemme
- leggere dell'attentato a Tel Aviv e mantenere la calma davanti hai figli
- la casa distrutta da un missile vicino a casa mia
- la fede che devi avere in questi momenti per non impazzire
- la voglia irrazionale di distruggere tutto e la razionalità che ti fa capire che la vendetta è sbagliata
....
....
e tanto altro che devo ancora elaborare


mercoledì 21 novembre 2012

STAY HUMAN.....

STAY HUMAN.... quando il mondo ti odia solo perchè non sei come gli altri
STAY HUMAN.... quando non hai diritto di stare in nessuna parte del mondo
STAY HUMAN.... quando uccidono i tuoi fratelli
STAY HUMAN.... quando ti bombardano la tua città
STAY HUMAN.... quando stai chiuso in un rifugio
STAY HUMAN.... quando vedi una autobus salta perchè non sei che un maiale ai loro occhi
STAY HUMAN.... quando il mondo sembra crollare e vuoi solo vendetta
STAY HUMAN.... quando non ti sembra che non ci sia più speranza
STAY HUMAN.... io ci provo e loro?

domenica 18 novembre 2012

SFOLLATO

Dopo alcuni giorni abbastanza convulsi, finalmente mi rilasso un po' e o voglia di scrivere cosa è successo negli ultimi giorni.
Iniziamo con un po' di cronaca:
Mercoledì vengo chiamato nel pomeriggio dalla scuola perché causa allarme rosso il doposcuola è annullato, un po'  di problemi organizzativi tra me e mia moglie, ma la serata passa tranquilla.
Giovedì mattina mia moglie parte presto per il lavoro e io resto con i bambini (scuole chiuse). Alle 7.30 iniziano gli allarmi a raffica e verso le 8, dal rifugio sentiamo un botto molto forte, la villetta vicino a noi ha il secondo piano distrutto.

Seguono una serie di sirene e alla fine, verso le 9.30, riusciamo a partire e andare da Tel Aviv, dove la giornata passa tranquilla (ci evitiamo la sirena di Tel Aviv per un pelo). Rientrati a casa, a parte una sirena, la serata passa tranquilla.
Venerdì mattina, dopo alcuni allarmi, decidiamo di passare lo Shabbat a Gerusalemme da amici per avere tranquillità. In partenza, quando siamo già in macchina, suona la sirena e subito di corsa nel negozio di un parrucchiere. La città è vuota e spettrale. A Gerusalemme il pomeriggio passa tranquillo, fino a quando all'inizio della preghiera per lo Shabbat suona la sirena, la gente incredula si guarda e si mette al sicuro. Partano degli spari di festeggiamenti dei palestinesi di Gerusalemme Est che aumentano la tensione.
Lo Shabbat passa tranquillo, ma dopo abbiamo la notizia che ad Ashdod è andata peggio che lì, quindi decidiamo di accettare l'invito di amici a restare qualche giorno a Gerusalemme. Parto, quindi, a recuperare un po' di cose a Ashdod, arrivato lì, la situazione è incredibile, nessuno in giro, negozi e ristoranti chiusi. nel tempo che raccolgo le cose di prima necessità vengo interrotto da altre sirene. Alla fine riesco a raggiungere Gerusalemme dove sta la mia famiglia.


giovedì 15 novembre 2012

Se questo...

Se questo fosse successo alla casa vicina alla tua, che faresti?

Ecco, questo è successo per un razzo da Gaza alla casa vicina alla mia.
1000 razzi in un anno ecco perché oggi Israele ha attaccato.