domenica 19 luglio 2015

La leggenda della bambina palestinese

Merkel cu...na hai fatto piangere un bambina palestinese!
Scandalo!!!
Un attimo ma da dove viene la bambina? Dalla Palestina?
No. Da un campo profughi il Libano.
Spiega, se è palestinese cosa ci faceva la sua famiglia in Libano?
Probabilmente i suoi nonni sono stati invitati ad andarsene dall'odierno Israele.
Quindi colpa dei sionisti?
Forse ma non solo, molti villaggi e città arabe furono evacuate dagli eserciti della Lega Araba con la promessa di scacciare al più presto i sionisti.
Quindi parli di intifada? O "guerra dei sei giorni"?
No parlo del 1948.
Cioè la sua famiglia è rimasta profuga dal 48? Sono 70 anni quasi. Questo perché c'erano i sionisti in Libano?
Forse, ma anche perché ai profughi palestinesi non è stato data la possibilità di integrarsi, non possono acquistare proprietà e i loro diritti civili non sono completi. Questo non solo in Libano, ma anche in Siria, Egitto e Giordania. Bisogna poi dire che i palestinesi  non si sono integrati nella speranza di ritornare.
Quindi questa è una ragazza libanese di origine palestinese.
Esattamente e considera che al momento il Libano non è in guerra e l'emergenza umanitaria  e' per i siriani che vengono uccisi a migliaia ogni mese.

Disclaimer: non penso affatto che  il cancelliere Merkel sia una c...na, ma riprendo i commenti tipo visti su FB

martedì 14 luglio 2015

Nucleare iraniano: non solo Israele

Netahyau e tutti i partiti politici israeliani guardano con paura all'accordo sul nucleare iraniano, certo la minaccia prima e' di una bomba degli ayatollah sulla Terra Santa, ma e' questo il solo pericolo? ed e' solo Israele a tremare?
Ricordiamoci come l'Iran, la Turchia e l'Arabia Saudita stiano giocando una partita importante nel Medio Oriente Iraq, Kurdistan,Siria e Yemen sono guerre aperte dove si combatte l'infinita guerra tra Sciiti e Sunniti.
Fa veramente comodo al mondo un Iran che viene legittimato a portare avanti il terrorismo di Hamas e Hetzbollah?
Cosa diremo quando i sauditi e i turchi vorranno la bomba?
Certo l'Europa e l'America sono lontane e la Russia  e la Cina sono grandi, non verranno toccate, ma noi piccoli stati mediorientali che fine faremo?

mercoledì 8 luglio 2015

lettera ad un esponente della sinistra israeliana

Caro amico. ti capisco quando ce l'hai con un certo ebraismo italiano che vira decisamente a destra (o forse era gia' a destra, ma non lo diceva per pudore). Ormai, ovunque nel mondo occidentale la destra e' la parte politica che attira, purtroppo. In Italia, Israele, Francia etc. la destra e' capace di dare risposte dove la sinistra non lo e' piu'. Io personalmente, partendo da DP e passando a rifondazione, mi sono stancato di un autolesionismo della sinistra piu' sinistra e mi sono allineato alla linea centrista del PD, pur coltivando dentro di me i valori di eguaglianza sociale tipici della sinistra. 
Parlando da novellino della politica Israeliana e lettore di Haaretz, poi, trovo che anche la sinistra israeliana sia legata a dei temi che pur essendo importanti non attirano piu'. Il voler disoccupare la Cisgiordania senza se e senza ma, ormai fa paura alla maggioranza del popolo israeliano e continuare a ripetere che questo risolverebbe tutto mi sembra molto ingenuo. Sappiamo benissimo che all'autorità palestinese fare uno stato interessa solo per portare avanti i loro traffici e che se Hamas dovesse prendere il potere rischiamo una nuova Gaza intorno a Gerusalemme. Se voi della sinistra israeliana non riuscite a far passare queste paure alla popolazione, mi spiace, ma non cambiera' molto. 

Secondo me dovreste puntare molto di piu' su temi di giustizia sociale, di parita' e di patto sociale tra i diversi gruppi che compongono Israele. 
 
un abbraccio 
Davide